RSC Rom Sinti Caminanti

Il Progetto nazionale per l’inclusione e l’integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti è promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali nel quadro delle azioni del PON “Inclusione” 2014-2020 ed è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, il Ministero della salute e l’Istituto degli Innocenti. Il progetto si svolge nelle principali città metropolitane italiane, che partecipano attivamente alla realizzazione dell’iniziativa: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia.
 
In stretta collaborazione con i Servizi Educativi della Città di Torino, con AIZO e la cooperativa Liberi Tutti, ASAI sta attuando interventi presso le scuole Vian e Leonardo Da Vinci volti a favorire l’inclusione dei minori RSC che frequentano le 16 classi individuate nei due istituti.

Il progetto si articola nella scuola e nei contesti abitativi.

Nella scuola, offre strumenti affinché la stessa diventi ancora più inclusiva e capace di sostenere la presenza e il successo scolastico dei minori RSC. Si mira a implementare le possibilità di partecipazione effettiva di tutti gli alunni e delle loro famiglie, nello specifico RSC. Particolare attenzione è data al miglioramento del clima di classe, attraverso strumenti quali il cooperative learning, il learning by doing e le attività laboratoriali. I laboratori sono rivolti alle intere classi e sono finalizzati anche a riconoscere e valorizzare le competenze che solitamente non trovano spazio in ambito scolastico. Ciascuno degli allievi è considerato soggetto competente ed è chiamato a mettere a disposizione degli insegnanti, del gruppo-classe e dell’istituto, le proprie capacità e abilità linguistiche, artistiche, manuali e relazionali.

Nei contesti abitativi, si sostiene la motivazione dei ragazzi e delle famiglie a investire nell’istruzione, operando per l’inclusione nelle comunità territoriali attraverso l’accesso a servizi locali (doposcuola, attività ludico-aggregative, servizi di tipo sanitario). Le attività cercano di favorire l’accesso ai servizi locali delle famiglie coinvolte, con una loro partecipazione attiva, e di promuovere la tutela della salute.
 
Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Articoli dedicati:
 
 
Ascolta l'intervista dell'operatrice Elisa Paschetta a Fahrescuola all'interno di Fahrenheit-Radio Tre, al minutaggio 1:35:14 - giugno 2018
 
Guarda il video musicale "Falkera Rap - Sogni e Speranze”, a.s. 2014/15, classe 2^A, scuola secondaria di I grado Leonardo Da Vinci.

A Napoli per incontrare la Paranza

  Un gruppo di adolescenti ed educatori è in partenza per Napoli, per incontrare i giovani della cooperativa sociale La Paranza.   ...

Read more

Una montagna di solidarietà

  L'anno ASAI è ormai ricominciato e siamo nel pieno delle attività, anche grazie al vostro sostegno!    ...

Read more

Caffè letterario: Principesse

  I caffè letterari non si fermano! E' la volta di "Principesse", di Giusi Marchetta.    ...

Read more

Che cosa CI è successo: il video di giustizia riparativa

Guarda il nuovo video che racconta RICOMINCIAMO, progetto torinese di giustizia riparativa rivolto ai minorenni autori di reato e alle loro vittime, che offre...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

Tesseramento 2024: si parte!

  Il nuovo anno associativo è iniziato! Parte la campagna tesseramento 2024 che sostiene i progetti e i percorsi educativi e aggregativi di ASAI:...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.