Le accoglienze

A partire dal 2015 le accoglienze di minori e adulti stranieri sono una parte importante del lavoro della cooperativa Terremondo, in collaborazione con ASAI, enti locali e parrocchie di Torino e cintura. 
 
Attualmente, a Torino e provincia sono attive le accoglienze:
 
- Viale Thovez: aperta nel 2019 in convenzione con il Comune di Torino all’interno del Progetto Accoglienza Straordinaria per l’emergenza abitativa, è riservata a ex ospiti del MOI da quando quest'ultimo è stato chiuso. In viale Thovez accogliamo 20 adulti di diversi Paesi africani. I nostri operatori si occupano insieme agli ospiti della gestione della casa, del cibo, delle relazioni quotidiane

- Via Lorenzini: aperta nel 2016, attualmente ospita 12 somali dell'ex MOI già ospitati precedentemente nel progetto del Comune che, in collaborazione con la Diocesi di Torino, hanno la possibilità di un secondo periodo per affinare il loro percorso di inclusione

- Il "villino": presso l’istituto Sacro Cuore delle Figlie di Maria Ausiliatrice, dal 2016 accoglie nuclei familiari richiedenti asilo. Attualmente ospita una famiglia del Nord Africa
 
- Rivoliaperta nel 2015 in collaborazione con le quattro parrocchie di Rivoli Centro che hanno messo a disposizione i locali di una ex casa parrocchiale, è dedicata a neomaggiorenni per favorire il loro processo di inclusione sociale. In questi anni sono state accolte oltre 30 persone, che in seguito sono state in parte inserite nel circuito SPRAR/SIPROIMI (tra cui anche accoglienze in famiglie rivolesi), e in parte in autonomia abitativa

- San Mauro: presso la parrocchia Sant’Anna che, da fine 2015, ha messo a disposizione un alloggio attualmente occupato da una famiglia curda inserita in un percorso di richiesta di rifugio internazionale

- Casa Aylan: aperta nel 2020 a Piobesi, è una famiglia-comunità gestita da una coppia che ha deciso di ospitare fino a 6 minori stranieri non accompagnati o neo maggiorenni non accompagnati, in collaborazione con il volontariato locale 
 
 
Le seguenti accoglienze, invece, sono state chiuse alla fine delle progettualità di riferimento:

- Via Ribet: aperta nel 2016 e chiusa nel 2018, ospitava 10 giovani adulti richiedenti asilo, in convenzione con la Prefettura

- Via Porporati, aperta nel 2015 e chiusa nel 2019, è stata la prima accoglienza in convenzione con la Prefettura e accoglieva 7 giovani adulti afghani, oggi tutti e 7 inseriti in autonomia nel contesto lavorativo e abitativo 

- San Mauro: struttura messa a disposizione e ristruttura dalla diocesi di Torino nel 2016 e chiusa nel 2019, utilizzata per la I Accoglienza di MSNA finanziata sul Fondo FAMI 2014-2020. Terremondo si occupava dell'intero processo di inclusione dei minori: dall’andare a prendere i ragazzi nei luoghi di sbarco, all’aspetto sanitario, educativo, aggregativo, amministrativo e scolastico con inserimento in percorsi di apprendimento della lingua italiana e formazione professionale. Da San Mauro sono passati circa 100 minori, quasi tutti ricollocati presso strutture di seconda accoglienza (ex Sprar minori). Altri sono accolti presso famiglie italiani tramite ASAI e Terremondo.

- San Francesco al Campo: in collaborazione con la parrocchia locale, dal 2016 al 2018 ha ospitato una famiglia curda che ha ottenuto il rifugio internazionale e che ora vive a Torino in totale autonomia 
 
 
Per maggiorni informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
1545403345248.jpg accogliere quanti bussano alla nostra porta e il vero senso del natale
 
 
 

Costruire comunità nell'emergenza sanitaria

  La recente emergenza sanitaria ha sconvolto i nostri giorni e il modo tradizionale di fare animazione. Che cosa è successo al lavoro educativo ...

Read more

"Fuoriclasse" per ritrovarsi dentro le relazioni

  Da ormai tre anni, ASAI lavora nell’ambito del Progetto nazionale per l’Inclusione e l’Integrazione dei bambini Rom Sinti e Caminant...

Read more

Finestre nuove, problemi vecchi

    Durante l'emergenza sanitaria, il Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti è continuato ...

Read more

Caro Lancini, ti scriviamo per dirti che...

  Lo psicoterapeuta Matteo Lancini scrive una lettera aperta agli adolescenti durante il lockdown. Gli adolescenti, i volontari e gli operatori di ASAI ...

Read more

Nessuno resti indietro! Il tuo 5x1000 ad ASAI

L'emergenza sanitaria ci ha messo davanti a nuovi bisogni e a nuovi orizzonti. Prioritaria, per ASAI, l'attenzione a tutti i bambini, agli adolescenti e alle ...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.