Tirocini e Covid: passato e presente allo Sportello Lavoro

Preventing Hand Injuries

Cinque tirocini mai partiti per le restrizioni dell'emergenza sanitaria, cinque ragazzi ancora alla ricerca della propria autonomia. Massimiliano Manai dello Sportello Lavoro ci racconta perché è importante riattivare i percorsi sospesi o interrotti. 
 
È passato ormai un anno dall’inizio della pandemia legata al diffondersi del virus Covid-19 e tante sono le ricadute sulle abitudini quotidiane, sulle relazioni e sulle attività lavorative.
 
Anche allo Sportello Lavoro, abbiamo dovuto ripensare le nostre attività per adattarle alle nuove esigenze di sicurezza, cercando di mantenere centrali i pilastri che da sempre guidano il nostro lavoro: l’importanza delle relazioni interpersonali, l’essere una presenza costante per le persone che si rivolgono a noi per un aiuto, la ricerca condivisa di una soluzione.
 
Tra periodi di apertura al pubblico alternati a modalità a distanza, abbiamo ripreso la prima accoglienza, l'orientamento, la formazione al lavoro per adolescenti e giovani adulti, le attività formative e di ricerca lavoro dedicate ad adulti che si occupano di cura e assistenza della persona.
 
Esattamente un anno fa, tra la fine di febbraio e i primissimi giorni del mese di marzo, siamo stati impegnati nella compilazione dei moduli per l’attivazione di alcuni tirocini di inserimento lavorativo dedicati a 5 tra i ragazzi che avevamo conosciuto durante gli incontri di orientamento. Prima dell'attivazione, avevamo portato avanti un lungo e complesso percorso fatto di più tappe: la valorizzazione delle potenzialità di ogni ragazzo, la ricerca del datore di lavoro più adatto, l’incontro tra le parti e, infine, l'attivazione del tirocinio. 
 
Purtroppo nessuno di quei 5 percorsi ha visto mai la luce, perché il blocco totale delle attività decretato di lì a pochissimi giorni e durato quasi 4 mesi, ha portato alla scadenza dei termini di progetto per l’utilizzo dei fondi e all’impossibilità di centrare gli obiettivi definiti prima dell’insorgere della pandemia.
 
hands
 
È stata una grave perdita per tutti noi, per gli operatori e volontari che hanno dovuto fare i conti con la frustrazione e il dispiacere di vedere vanificati gli sforzi di tante settimane di lavoro. È stata soprattutto una grave perdita per i ragazzi, molti dei quali con significative fragilità e difficoltà a collocarsi nel mondo del lavoro attraverso “normali” canali di ricerca. Ancora una volta, dopo avere investito tante energie, questi ragazzi si sono ritrovati senza possibilità e con il sempre presente bisogno di autonomia e realizzazione personale.
 
Tra i ragazzi più fortunati che hanno usufruito dell’attivazione del percorso prima di marzo 2020, ben 5 su 7 hanno concluso l'esperienza con una prosecuzione del rapporto di lavoro iniziato con il tirocinio, attraverso la stipula di 4 contratti di apprendistato e di un contratto a tempo determinato. Percentuali decisamente importanti che confermano ancora una volta come un periodo di orientamento al lavoro, unito a un percorso personalizzato e supportato da un’attenta attività di monitoraggio, favorisca un tirocinio di successo nell'ambito degli inserimenti lavorativi di soggetti in fragilità.
 
A oggi, pur continuando l’attività di orientamento e l’individuazione di risorse sul territorio, lo Sportello ha sospeso l’attività di facilitazione dell’inserimento lavorativo dei ragazzi per mancanza della copertura dei percorsi di tirocinio. Anche se non è per niente facile, ci stiamo impegnando per trovare le risorse! Se hai idee da condividere, contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
 
A cura di Massimiliano Manai, operatore dello Sportello Lavoro di ASAI 
 
6657

A Torino con la PAGELLA IN TASCA

  PAGELLA IN TASCA - Canali di studio per minori rifugiati - è un progetto in memoria del ragazzo di 14 anni annegato il 18 aprile 2015 nel Canal...

Read more

Barriera dice: "Chi ruba è fesso!"

A Barriera, negli ultimi mesi sono avvenuti numerosi furti in diverse scuole, che hanno privato bambini e adolescenti di preziose risorse come computer, ...

Read more

"Pronta a cambiare", l'inedito di Zero Sinner

  "Fabio, Maria! Stamattina ho finito di scrivere un brano... Posso mandarvelo su WhatsApp così mi dite cosa ne pensate?" "Certo Matte, manda pu...

Read more

Ascolta Radiolinea4, la voce della città!

  Lungo i binari che attraversano la città scorre una web radio comunitaria fatta di persone: Radiolinea4. Collegati al sito www.radiolinea4...

Read more

Formazione 2021 per assistenti familiari

  Tante lezioni online sulla cura dell'anziano rivolte alle assistenti familiari e a tutti gli interessati, a cura dello Sportello Lavoro di ASAI. &nbs...

Read more

Le belle storie viaggiano su URBAN ENGAGEMENT

Per ripartire, mettiamo in moto la solidarietà e facciamo viaggiare le belle storie!   ...

Read more

La lotteria ASAI... ti mette le ruote!

  Torna la lotteria ASAI! Quest'anno ti mettiamo le ruote: in palio un monopattino elettrico e una splendida bicicletta.   ...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.