"Pronta a cambiare", l'inedito di Zero Sinner

copia2
 
"Fabio, Maria! Stamattina ho finito di scrivere un brano... Posso mandarvelo su WhatsApp così mi dite cosa ne pensate?"
"Certo Matte, manda pure. Lo leggiamo e poi ne parliamo insieme"
 
Ascolta "Zero Sinner feat Aria, Galas - Pronta a cambiare (Prod. Fabio Sparda)" su Spreaker.

Inizia così la storia di "Pronta a cambiare", brano in stile rap scritto dal diciassettenne Matteo Fogli, in arte Zero Sinner, con la passione per la musica hip hop fin dai tempi delle scuole medie. Matteo ha iniziato a scrivere i suoi primi testi quando aveva tredici anni, ispirato dai “big” della cultura hip hop old school degli anni '90, come 2Pac, Notorious B.I.G. e Fabri Fibra. Tra i suoi brani preferiti, "Brenda's Got A Baby" di 2Pac.

 
Negli ultimi anni, anche all'interno del laboratorio di musica per adolescenti della sede ASAI di San Salvario, Matteo ha avuto la possibilità di crescere, creando un proprio stile musicale e imparando sempre più a unire la creatività con la metrica e la tecnica. Non da solo: il lavoro di gruppo, fatto di amici e operatori con la passione per la musica, per il canto e la scrittura ha infatti creato un terreno fertile che ha permesso a questi giovani di trovare un modo artistico di esprimere personalità ed emozioni.
 
A partire dallo scorso ottobre, un piccolo gruppo di ragazzi si è ritrovato ogni mercoledì in ASAI per scrivere testi, suonare la chitarra o imparare le basi della produzione digitale di musica al PC. Anche durante il delicato periodo che stiamo vivendo, in cui la situazione pandemica ha fortemente limitato le attività educative e i momenti aggregativi, i ragazzi non sono stati fermi: nonostante il lockdown e le scuole chiuse, gli adolescenti hanno provato ad affrontare le situazione con responsabilità e creatività. Matteo è uno dei tanti ragazzi che in questo periodo hanno fatto sentire la propria voce con azioni concrete. C'è chi ha scelto l'arte, chi il dialogo, chi i piccoli gesti di quotidianità. Matteo ha scelto la musica e la scrittura: "spero che la mia voce arrivi prima della parte strumentale, per poter cogliere dapprima il messaggio dei miei brani".
 
"Ci piace tanto il testo, Matteo!
"Grazie. Me lo immagino su un beat con un pianoforte e dei violini, magari con una voce femminile."
 
"Pronta a cambiare" è l'unione di risorse, strumenti e idee di Fabio, Maria e Galas, tre giovani operatori di ASAI appassionati di musica.
 
Fabio Olivopotenza (in arte Fabio Sparda), appassionato di DJing e di produzione di musica digitale, ha realizzato il beat in stile hip hop, provando a trasformare in note e melodia l'idea di Matteo: "Questa canzone porta con sé rancore e dolcezza. Le parole si riferiscono a un periodo della mia vita in cui mi frequentavo con una ragazza, e le mie rime raccontano quanto successo tra me e lei. Mi piacciono le canzoni dove le parole sono malinconiche ma la melodia dolce e armonica".
 
“Quando Matteo mi ha parlato della sua idea" dice Fabio "sono rimasto molto colpito. Ho ripreso una traccia su cui stavo lavorando da alcune settimane e l'ho arricchita, andando verso l'idea di Matteo. Per il violoncello mi sono affidato all'incantevole suono di Tina Guo, mentre nel ritornello c'è un omaggio al famoso manga “Berserk” e al suo autore Kentarō Miura, venuto a mancare poco tempo fa”.
 
Maria Pambianco (in arte Aria), con la passione per il canto, intona il ritornello dando forma alle parole e al loro ritmo. "Il ritornello ha preso forma molto spontaneamente e in un solo pomeriggio! Eravamo in ASAI, attorno a un tavolo con i ragazzi, e abbiamo iniziato a cantare: ci è piaciuto subito sin dalle prime prove!". Galas Mbengue, cantante con competenze radiofoniche, ha curato le sessioni di registrazione, oltre che prestare la sua voce per i cori del ritornello. "Con Matteo avevamo collaborato lo scorso anno, registrando alcuni beat. Sono contento di dargli una mano anche per quest'altro suo brano!". Ci sono state due sessioni di registrazione avvenute presso il Centro Interculturale della Città di Torino che ospita gli operatori ASAI per diverse attività. Matteo, Maria e Fabio, insieme a Mahmoud e Alessandro – carissimi amici di Matteo – hanno raggiunto Galas al Centro Interculturale, che li attendeva con cuffie e microfoni pronti.
 
"E' stato divertentissimo andare con i ragazzi nello studio di registrazione" racconta Maria. "Ci siamo spostati da San Salvario tutti insieme in bici e con il monopattino. E ne sono successe di tutti i colori: il pedale della bicicletta di Matteo si è rotto, mentre il monopattino di Alessandro si è scaricato durante il tragitto!".
 
La fase finale di mixing è stata supportata e curata da un caro amico di Fabio, Antonio Lo Presti. Oltre che insegnante di sostegno, Antonio è un musicista di orchestra, sound designer e cantante che con molto piacere ha prestato le sue competenze nella delicata fase di regolazione volumi e di stereofonia. "E' un brano molto bello! Mi hanno colpito il ritornello e il giro armonico del violoncello. Complimenti a Matteo e a tutti voi!"
 
Tra i suoi progetti futuri, oltre che terminare il proprio percorso scolastico, Matteo ha intenzione di realizzare un album tutto suo che racconterà storie ed emozioni personali e di gente a lui vicina. L'album, dal titolo "Apocalisse", raccoglierà una decina di brani che proveranno a descrivere i vissuti che le persone spesso vivono nella propria interiorità, fatti sia di esperienze felici che di momenti più difficili, intrecciati tra di loro come nell'immagine metaforica dell'apocalisse. "Pronta a cambiare" farà parte di questo suo progetto futuro.
 
due
 
"Negli ultimi anni il mondo della musica è cambiato e sono nati nuovi generi musicali. Ma, alla fine, la cosa importante e immutata è che i brani parlano delle persone e di ciò che succede loro. Nei miei testi cerco di trasmettere diversi messaggi; quello principale è cercare di andare avanti, non per forza da soli, ma di provarci senza mai arrendersi. Dietro ai miei lavori ci sono sempre i consigli e il supporto prezioso di persone a me care, come Alessandro, DJ Elarco e Mahmoud, in arte Naylon Official. Inoltre, è importante essere se stessi, senza somigliare necessariamente ai propri idoli. Molti si paragonano a gente famosa, bella e brava, senza però pensare ai sacrifici che hanno fatto per arrivare fin lì."
 
Ai giovani ragazzi che si avvicinano al mondo della musica e della composizione, il “peccatore libero” dà un consiglio: "Non bisogna fare musica solo per moda o con l'idea di diventare famosi e ricchi, perché così non si sente propria l'arte della musica. Se c'è passione, scrivi per te stesso senza imitare nessuno, trovando uno stile proprio: impegnatevi e sarete soddisfatti del vostro lavoro!".
 
Oltre che cantante, Matteo è uno studente dell'istituto Alberghiero Colombatto di Torino, iscritto al terzo anno, sezione cucina. "Il mio rapporto con la scuola non è dei migliori" confessa. "A volte sono una testa calda con i professori o i compagni, se qualcosa non mi va bene devo dirla. Ma quest'anno è andata meglio e sono stato promosso." Un'altra sua passione è la cucina: gli piacerebbe lavorare nell'ambito della ristorazione, magari aprendo un'attività tutta sua. Il prossimo anno continuerà a impegnarsi con la scuola e a frequentare le attività dell'associazione, portando avanti lo studio e il lavoro con i brani del proprio album.
 
Da parte nostra, un grosso in bocca al lupo per tutti i suoi progetti futuri!
 
Articolo a cura di Fabio Olivopotenza, operatore di ASAI
 
Testo:
 
Mi fanno schifo le persone false
che dicono “t'amo”, poi girano le spalle
perché in realtà pensano di essere migliori
come per chi piange per dei fiori
che gli danno come consolazione
per l'odio che provano dalla colazione
chi ti abbraccia e parla con quello dietro
che ne vuoi un altro, lo so, me lo sento,
come un gioco per la notte che ti bacia
e se hai paura ti stringe forte
solo perché pensa che lo ami,
perché non glielo dici che tra poco lo cambi?
Avevi un solco sopra al viso
come una sorta di sorriso
ma era parte della maschera che porti
fatta di dolore dove ti nascondi.
 
RIT.
Voglio cambiare, riuscire a piangere
voglio trovare qualcuno da stringere
come una persona che sa amare
sono immerso nel cuore pronto ad annegare.
Non dirmi cosa devo fare
tanto non sono io a comandare
ma l'emozione pronta a cambiare
solo per non farmi addormentare,
addormentare
Sai, affondo nelle mie stesse rime
adesso sembro il bambino col pigiama a righe
quando faccio una battuta lei ride
e metto tutto il dolore e la passione nelle righe.
Non ammetto niente, non dico nulla
perché un tuo sguardo mi annulla
Ti prego aspettami e rispettami
quando vedi l'odio, ti prego, pensami
che ci ho sguazzato fino a ieri.
Mi dico sempre: ”non dimenticare chi eri”
alla fine non mi guarderai in faccia
perché diventerò una minaccia
per la tua salute mentale
perché non so cosa dire o di cosa parlare
senza doverti ferire come se non mi importasse,
aspettavo da tempo che questo arrivasse.
 
RIT.
Voglio cambiare, riuscire a piangere
voglio trovare qualcuno da stringere
come una persona che sa amare
sono immerso nel cuore pronto ad annegare.
Non dirmi cosa devo fare
tanto non sono io a comandare
ma l'emozione pronta a cambiare
solo per non farmi addormentare,
addormentare.

A Torino con la PAGELLA IN TASCA

  PAGELLA IN TASCA - Canali di studio per minori rifugiati - è un progetto in memoria del ragazzo di 14 anni annegato il 18 aprile 2015 nel Canal...

Read more

Barriera dice: "Chi ruba è fesso!"

A Barriera, negli ultimi mesi sono avvenuti numerosi furti in diverse scuole, che hanno privato bambini e adolescenti di preziose risorse come computer, ...

Read more

"Pronta a cambiare", l'inedito di Zero Sinner

  "Fabio, Maria! Stamattina ho finito di scrivere un brano... Posso mandarvelo su WhatsApp così mi dite cosa ne pensate?" "Certo Matte, manda pu...

Read more

Ascolta Radiolinea4, la voce della città!

  Lungo i binari che attraversano la città scorre una web radio comunitaria fatta di persone: Radiolinea4. Collegati al sito www.radiolinea4...

Read more

Formazione 2021 per assistenti familiari

  Tante lezioni online sulla cura dell'anziano rivolte alle assistenti familiari e a tutti gli interessati, a cura dello Sportello Lavoro di ASAI. &nbs...

Read more

Le belle storie viaggiano su URBAN ENGAGEMENT

Per ripartire, mettiamo in moto la solidarietà e facciamo viaggiare le belle storie!   ...

Read more

La lotteria ASAI... ti mette le ruote!

  Torna la lotteria ASAI! Quest'anno ti mettiamo le ruote: in palio un monopattino elettrico e una splendida bicicletta.   ...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.