A far volare gli aquiloni

aquiloni ASAI
 
Questa volta per aiutare i piccoli esploratori del doposcuola elementari di San Salvario è intervenuto un maestro d’eccezione. Nome: Moustafa. Provenienza: Afghanistan, il paese degli aquiloni. Nessuno meglio di lui avrebbe potuto insegnarci a costruire gli aquiloni e farci vedere come manovrarli.
 
E così Moustafa, dopo aver costruito con i bambini gli aquiloni, ci ha accompagnati nell’uscita a Cascina Bert, sulla collina torinese, per farli volare.
 
Uno: preparare il filo da attaccare agli aquiloni. Due: aspettare il vento. Tre: insegnare come dare corda e far virare l’aquilone.
 
I maestri come Moustafa riescono sempre a catturare l’attenzione dei bambini, che subito si incuriosiscono e si affezionano. A gruppi intorno a lui, facevano a gara per tenere il filo da manovrare e carpire i suoi segreti. Alcuni si sono impegnati con vigore. E i nostri due aquiloni hanno anche volato insieme!

Nell’attesa delle prove di volo, tra una folata di vento e l’altra, gli esploratori sono stati a visitare l’orto, si sono rotolati nell’erba, hanno fatto amicizia con gli alberi e hanno imparato che non bisogna aver paura delle api. Qualcuno ha tentato di portarsi a casa souvenir naturali: un sasso, una patata, un rametto. Insomma, un felice connubio tra aquiloni e natura.

Io rimango sempre incantata dalla capacità di stupirsi dei bambini, dalle domande che si pongono, da come interagiscono, dalle storie e dai giochi che inventano, dal loro modo di far combaciare sempre quello che vivono e quello che immaginano. A far volare gli aquiloni con i bambini bisognerebbe andarci spesso e riuscire a portarsi a casa la loro meraviglia e leggerezza.
 
A cura di Micaela, volontaria del doposcuola elementari
 
 
CLICCA QUI per vedere tutte le foto nell'album della pagina Facebook di ASAI.
 
 
 

"Fuoriclasse" per ritrovarsi dentro le relazioni

  Da ormai tre anni, ASAI lavora nell’ambito del Progetto nazionale per l’Inclusione e l’Integrazione dei bambini Rom Sinti e Caminant...

Read more

Finestre nuove, problemi vecchi

    Durante l'emergenza sanitaria, il Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti è continuato ...

Read more

Caro Lancini, ti scriviamo per dirti che...

  Lo psicoterapeuta Matteo Lancini scrive una lettera aperta agli adolescenti durante il lockdown. Gli adolescenti, i volontari e gli operatori di ASAI ...

Read more

Un'estate all'aria aperta per Sara e i suoi amici

  Sara ha 7 anni e tanta voglia di trascorrere l'estate all'aria aperta, dopo il recente lockdown. La sua famiglia, però, non può accedere a...

Read more

Centri aggregativi e distanziamento fisico: insieme alla giusta distanza

  Durante l'emergenza sanitaria, il tradizionale lavoro educativo con i ragazzi delle scuole medie è stato messo in discussione da nuovi bisogni...

Read more

Quanta poesia al doposcuola elementari!

  Il doposcuola elementari di San Salvario non smette di sorprenderci con la sua creatività e il suo colore. Grazie all'impegno dei bambini, dei ...

Read more

Nessuno resti indietro! Il tuo 5x1000 ad ASAI

L'emergenza sanitaria ci ha messo davanti a nuovi bisogni e a nuovi orizzonti. Prioritaria, per ASAI, l'attenzione a tutti i bambini, agli adolescenti e alle ...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

ASAI newsletter

 
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali per finalità di invio newsletter ai sensi del GDPR 679/2019

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.