"I muri tra le nazioni? Oggi non esistono!"

I muri. Cosa sono? Quanti sono? A cosa servono? Partendo da questi spunti, all'interno del PROVACI ANCORA, SAM abbiamo voluto sollecitare la curiosità dei ragazzi dell'I.C. Pertini, insistendo sull’uso dell’immaginazione e facendo assumere al percorso proposto una forma non predefinita da noi adulti, ma costruita insieme.
 
Muri Pertini BAS2
 
“Cosa dobbiamo dire di queste foto?”, ci chiedono i ragazzi di I media di fronte ad alcune immagini di muri lontani fra loro nello spazio e nel tempo, proposte senza nessuna didascalia. “Raccontateci chi e perché ha costruito questi muri: inventate, create, riflettete”, abbiamo suggerito loro. Così il Vallo di Adriano "era sulle colline del Sud Africa per dividere i terreni dei contadini e venne distrutto dall’incuria e dal tempo”, mentre il muro fra le due Coree “era in Giappone e i soldati armati ne difendevano il confine”. Tutto al passato, perché “mica esiste più un muro in quei luoghi dell’Asia! Fa parte della storia e delle guerre fra samurai e imperatori”.

Poi, una volta svelate le vere collocazioni e le vere storie di queste barriere fisiche, imponenti, fatte di mattoni, di assi di legno o di filo spinato, irrompe la sorpresa di fronte al muro fra Messico e Stati Uniti: “Ma come fate ad avere già una foto del muro che sta per far costruire Trump?”. Uno stupore che lascia spazio di pensiero e suscita interesse. Una volta attaccati tutti i muri su una carta geografica, sono in molti a interrogarsi sul senso di avere così tante divisioni nel mondo quando, in fondo, esistono numerosissime cose che ci accomunano. Ed ecco, allora, l’idea di andare oltre queste divisioni, segnando sulla carta non solo ciò che ci divide, ma anche ciò che ci unisce: cibi, oggetti, stili di vita, persone. Tracciamo tutto con delle frecce che oltrepassano le barriere e congiungono paesi lontanissimi fra loro. Perché riflettere sui muri significa non solo capire cosa ci divide, ma anche oltrepassarli.
 
Cliccando sulla foto, è possibile leggere i commenti dei ragazzi.
 
A cura di Antonio, Ilaria e Valeria, operatori ASAI presso l'I.C. Pertini

"Fuoriclasse" per ritrovarsi dentro le relazioni

  Da ormai tre anni, ASAI lavora nell’ambito del Progetto nazionale per l’Inclusione e l’Integrazione dei bambini Rom Sinti e Caminant...

Read more

Finestre nuove, problemi vecchi

    Durante l'emergenza sanitaria, il Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti è continuato ...

Read more

Caro Lancini, ti scriviamo per dirti che...

  Lo psicoterapeuta Matteo Lancini scrive una lettera aperta agli adolescenti durante il lockdown. Gli adolescenti, i volontari e gli operatori di ASAI ...

Read more

Un'estate all'aria aperta per Sara e i suoi amici

  Sara ha 7 anni e tanta voglia di trascorrere l'estate all'aria aperta, dopo il recente lockdown. La sua famiglia, però, non può accedere a...

Read more

Centri aggregativi e distanziamento fisico: insieme alla giusta distanza

  Durante l'emergenza sanitaria, il tradizionale lavoro educativo con i ragazzi delle scuole medie è stato messo in discussione da nuovi bisogni...

Read more

Quanta poesia al doposcuola elementari!

  Il doposcuola elementari di San Salvario non smette di sorprenderci con la sua creatività e il suo colore. Grazie all'impegno dei bambini, dei ...

Read more

Nessuno resti indietro! Il tuo 5x1000 ad ASAI

L'emergenza sanitaria ci ha messo davanti a nuovi bisogni e a nuovi orizzonti. Prioritaria, per ASAI, l'attenzione a tutti i bambini, agli adolescenti e alle ...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

ASAI newsletter

 
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali per finalità di invio newsletter ai sensi del GDPR 679/2019

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Clicca su "CHIUDI" per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie.