RSC Rom Sinti Caminanti

Il Progetto nazionale per l’inclusione e l’integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti è promosso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali nel quadro delle azioni del PON “Inclusione” 2014-2020 ed è realizzato in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, il Ministero della salute e l’Istituto degli Innocenti. Il progetto si svolge nelle principali città metropolitane italiane, che partecipano attivamente alla realizzazione dell’iniziativa: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia.
 
In stretta collaborazione con i Servizi Educativi della Città di Torino, con AIZO e la cooperativa Liberi Tutti, ASAI sta attuando interventi presso le scuole Vian e Leonardo Da Vinci volti a favorire l’inclusione dei minori RSC che frequentano le 16 classi individuate nei due istituti.

Il progetto si articola nella scuola e nei contesti abitativi.

Nella scuola, offre strumenti affinché la stessa diventi ancora più inclusiva e capace di sostenere la presenza e il successo scolastico dei minori RSC. Si mira a implementare le possibilità di partecipazione effettiva di tutti gli alunni e delle loro famiglie, nello specifico RSC. Particolare attenzione è data al miglioramento del clima di classe, attraverso strumenti quali il cooperative learning, il learning by doing e le attività laboratoriali. I laboratori sono rivolti alle intere classi e sono finalizzati anche a riconoscere e valorizzare le competenze che solitamente non trovano spazio in ambito scolastico. Ciascuno degli allievi è considerato soggetto competente ed è chiamato a mettere a disposizione degli insegnanti, del gruppo-classe e dell’istituto, le proprie capacità e abilità linguistiche, artistiche, manuali e relazionali.

Nei contesti abitativi, si sostiene la motivazione dei ragazzi e delle famiglie a investire nell’istruzione, operando per l’inclusione nelle comunità territoriali attraverso l’accesso a servizi locali (doposcuola, attività ludico-aggregative, servizi di tipo sanitario). Le attività cercano di favorire l’accesso ai servizi locali delle famiglie coinvolte, con una loro partecipazione attiva, e di promuovere la tutela della salute.
 
Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Articoli dedicati:
 
Ascolta l'intervista dell'operatrice Elisa Paschetta a Fahrescuola all'interno di Fahrenheit-Radio Tre, al minutaggio 1:35:14 - giugno 2018
 
Guarda il video musicale "Falkera Rap - Sogni e Speranze”, a.s. 2014/15, classe 2^A, scuola secondaria di I grado Leonardo Da Vinci.

Fai RAP in ASAI!

  Anche quest'anno, se sei giovane (o diversamente giovane), se ti piace la musica, se vuoi imparare a fare freestyle, se hai voglia di esprimerti in mo...

Read more

Moussa vuole fare il calciatore

  Maria Baldanza, volontaria in ASAI, racconta la sua esperienza come tutor di Moussa. Per entrambi un percorso umano e di crescita, che affronta l...

Read more

Volontari si diventa!

In ASAI c'è posto anche per te e per le tue idee. Scrivi a info@asai.it e segui le pagine Facebook "ASAITorino" e Instagram @asai_torino Ti aspettiam...

Read more

AssaiASAI. Dal fare teatro alle parole per raccontarlo

  Dalla sua formazione (era il 2011) a oggi, la compagnia teatrale assaiASAI si conferma una realtà in costante crescita artistica... e umana!&nb...

Read more

Che cosa CI è successo: il video di giustizia riparativa

Guarda il nuovo video che racconta RICOMINCIAMO, progetto torinese di giustizia riparativa rivolto ai minorenni autori di reato e alle loro vittime, che offre...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

InstagramFacebook Logo

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti.Per maggiori informazioni o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi. Cliccando su chiudi presti il consenso all’uso di tutti i cookie