Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti.Per maggiori informazioni o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi. Cliccando su chiudi presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Giustizia Riparativa

 
Dopo una collaborazione precedente, nel 2012 è stato siglato un protocollo d'intesa tra ASAI, Polizia Municipale di Torino e Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del Piemonte e della Valle d'Aosta, per attivare percorsi di giustizia riparativa con adolescenti minorenni autori di reato. Da questa prima esperienza, nel 2016 è nato il progetto "Ricominciamo", finanziato dalla Compagnia di San Paolo, che ha permesso di consolidare la collaborazione tra i soggetti del protocollo e di istituzionalizzare l'apporto del Centro di Mediazione Penale di Torino. Il soggetto capofila è la cooperativa Terremondo.
 
Un numero significativo di minorenni che ha compiuto gravi atti di bullismo all'interno della scuola (ma anche atti penalmente rilevanti di diversa entità) intraprende un percorso educativo e di volontariato finalizzato a lavorare sulla responsabilizzazione. Essendo basato sulla giustizia riparativa, il programma include una mediazione, che culmina con un incontro volontario tra l'autore di reato e la vittima diretta, alla presenza di mediatori, familiari e adulti di riferimento.
Tramite questo progetto, ASAI e Terremondo inseriscono ogni anno 60 adolescenti autori di reato in percorsi di giustizia riparativa.
 
Per saperne di più sulla giustizia riparativa e sul progetto, scarica l'articolo di Fabrizio Maniscalco, operatore ASAI, pubblicato nel 2015 sul terzo numero della rivista "Lenti a Contatto":
 
COS'È la GIUSTIZIA RIPARATIVA?
Secondo le Nazioni Unite, la giustizia riparativa è un paradigma che coinvolge la vittima, il reo e la comunità nella ricerca di soluzioni agli effetti del conflitto generato dal fatto delittuoso, allo scopo di promuovere la riparazione del danno, la riconciliazione tra le parti e il rafforzamento del senso di sicurezza collettivo.
Durante l’incontro (o Restorative Justice Conference) si vuole comprendere chi è stato danneggiato e quali sono gli effetti concreti ed emozionali di tale situazione, attraverso una gestione collettiva e comunitaria delle conseguenze dell’atto lesivo.
 
Tra gli obiettivi:
- riconoscimento della vittima
- riparazione dell'offesa nella sua dimensione globale
- auto-responsabilizzazione dell'autore
- coinvolgimento e rafforzamento della comunità
 
ASAI e Terremondo credono nel grande potere trasformativo di questo paradigma di giustizia e di questa metodologia, e in generale delle Pratiche Riparative o Restorative Practices. È in crescita la connessione con altre esperienze di giustizia riparativa all'estero e in Italia.
 
giustizia riparativa Infogr 460x200
 
 
Nell'ambito del progetto "Ricominciamo", nell'ottobre 2016 è stato organizzato un ciclo di formazioni dal titolo "La giustizia dell'ago e del filo". La Prof.ssa Claudia Mazzucato ha affrontato il tema della giustizia riparativa dentro la comunità, dai principi alla pratica, con un approfondimento sulla metodologia e sugli ambiti di applicazione a livello nazionale e internazionale. Guido Bertagna, gesuita e mediatore, ha presentato il percorso raccontato ne "Il libro dell'incontro" (ed. Il Saggiatore, 2015), strumento prezioso di approfondimento che mette in luce, a partire dall'esperienza concreta, approcci e sensibilità necessari in un percorso di giustizia riparativa.
 
formazione ASAI mazzucato bas
 
 

Tre minuti per noi: speed date in San Salvario

  Tre minuti per raccontare qualche cosa di te, tre minuti per ascoltare qualcuno diverso da te, tre minuti per costruire comunità con lo SPEED D...

Read more

Noi siamo i luoghi del bello: la mostra fotografica

  Dopo un anno di lavoro sul campo, ecco la mostra fotografica che racconta I LUOGHI DEL BELLO.   Puoi visitarla fino a fine ottobre presso ...

Read more

Oltre i muri con la pubblicazione di ASAI

  Costruire muri, dipingerli, sporcarli, oltrepassarli, abbatterli, aggirarli: noi abbiamo deciso di pensarli e di raccogliere le idee e gli spun...

Read more

Il tuo tempo vale: diventa volontario

Vuoi fare un'esperienza interculturale come volontario o tirocinante? In ASAI c'è spazio per te e per le tue idee.       ...

Read more

Vuoi diventare un animatore interculturale?

Il Centro Interculturale della Città di Torino, in collaborazione con l’associazione ASAI, organizza anche quest'anno il corso per Animatori Interc...

Read more

Per noi ASAI è... E per te?

Eccolo! Un materiale multimediale che racconta ASAI e le sue principali attività, tramite le voci di alcuni dei suoi protagonisti. C'è un ...

Read more

 

FBLogo Twitter logo 

ASAI newsletter